Nasce la Medicina Integrata


In questa epoca siamo testimoni di un radicale cambiamento nella Medicina. Lo dimostra il fatto che sempre più spesso si assiste all’utilizzo più o meno appropriato di termini divenuti di gran moda: alternativo, complementare, naturale, olistico, integrato, ecc.

Se potessimo tornare indietro di 40 anni potremmo vedere il mondo medico spaccato in due: da una parte del mondo c’erano i medici che praticavano la medicina complementare e dall’altra parte del mondo c’erano i medici che praticano la medicina convenzionale.

E’ naturale che, di fronte ad una simile divisione, i pazienti abbiano cominciato a cercare di capire come integrare le due parti e come ottenere il meglio da ciascuno dei due mondi.

Questo nel passato era sempre accaduto, ma ad un certo punto i pazienti avevano iniziato a farlo da soli, senza avere il supporto di evidenze scientifiche o indicazioni da parte del loro medico.

A seguito di questi presupposti si è assistito ad una evidente tendenza della Medicina verso l’integrazione ma paradossalmente in alcuni casi la Medicina convenzionale sembrava andare troppo lenta in un mondo in cui i pazienti andavano di corsa e i medici non riuscivano a tenere il passo.

E’ stato questo lo stimolo che ha portato una gran parte della classe medica a cercare di capire quali reali risorse ci fossero per poter focalizzare l’attenzione sulla salute tenendo presente che una parte del mondo non esclude l’altra. E’ evidente che quello che si è cercato di ottenere, indipendentemente dalla nomenclatura, di sicuro non è qualcosa di alternativo.

E’ così che negli ultimi vent’anni, in Europa e negli Stati Uniti, l’impiego delle Terapie Integrate ha mostrato un costante aumento: negli Usa 62 pazienti su 100 vi fanno ricorso e la soddisfazione degli utenti è superiore all’80%.

USA Medicina integrata

Agopuntura al Memorial Sloan Kattering Hospital di New York, uno dei più avanzati centri oncologici del mondo

Anche l’Organizzazione mondiale della Sanità ha avviato un piano strategico 2014-2023 per la promozione delle medicine tradizionali e il loro inserimento nei Sistemi Sanitari Nazionali.

Un ambito di grande sviluppo delle Medicina Integrata è sicuramente quello oncologico. Basti pensare che i maggiori Centri Oncologici degli Stati Uniti hanno al loro interno un Servizio di Medicina Integrata.

Grazie alla Terapia Oncologica Integrata è infatti possibile l’applicazione combinata di una serie di metodiche siano esse interventistiche, farmacologiche, dietetiche e psicologiche atte a migliorare lo stato psicofisico e la qualità della vita del paziente e a garantire la maggior probabilità di risposte positive alla terapia convenzionale.

Medicina integrata

Medicina integrata